Passito dell'Annunciata Visualizza ingrandito

Passito dell'Annunciata

Prodotto con le uve dei vigneti adiacenti al Convento della Santissima Annunciata a 800 metri di altitudine, il passito dell'Annunciata è uno dei fiori all'occhiello dell'Agricola Vallecamonica, oltre ad essere storicamente il primo passito prodotto in Vallecamonica. Disponibile unicamente nel formato da 500 ml.

Maggiori dettagli

22,00 €

Dettagli

Fu Moscatello oggi Passito, si perde nel tempo.
Quando ne ho capito le radici mi è sembrato possibile.
Il tempo ne ha fatto realtà, l'emozione spetta a voi.

ZONA DI PRODUZIONE: Le uve provengono dai vigneti terrazzati dell’azienda posti tra 600 e 800 metri s.l.m. nel comune di Piancogno adiacenti al Convento della Santissima Annunciata. Zona conosciuta fin dal XV secolo per la produzione di vini di qualità.

TIPOLOGIA: IGT Valcamonica Passito

UVAGGIO: 100% Incrocio Manzoni, questo vitigno è stato ottenuto dall'agronomo Luigi Manzoni, docente presso l'Istituto Agrario di Conegliano Veneto tra gli anni 30'-35'. Nasce dall'incrocio fra Riesling Renano e Pinot Bianco.

FORMA D'ALLEVAMENTO E SUOLO: Guyot basso (circa 40cm altezza terra), 7000 ceppi per ettaro a prato inerbito, pendenza media 30%. Sabbie drenanti superficiali, infiltrazioni di argilla, in profondità presenza di rocce sedimentarie ricche di fossili marini.

GRADAZIONE ALCOLICA: 13,5-14% VOL.

ZUCCHERI: 100-120 grammi litro.

VINIFICAZIONE: La raccolta avviene manualmente in piccole cassette da 5 kg circa, la vendemmia si protrae per un mese in più fasi, variabili in base all’annata, è importante avere uno stato sanitario delle uve pressoché perfetto. L’appassimento senza forzature (niente ventole o deumidificatori) in fruttaio, ha una durata fino a 60/80 giorni, successivamente dopo la pressatura pneumatica il mosto ricco di zuccheri viene fatto decantare a freddo, questo permette di scegliere la parte migliore per la fermentazione alcolica che avviene ad opera di lieviti indigeni in barrique di rovere da 225 litri. La durata è lenta con temperatura regolata dall’azione coibentante naturale del legno, dopo 8/10 mesi il vino stabile quasi naturalmente viene messo in bottiglia dove riposa ulteriori 3 mesi prima dell'introduzione sul mercato.

PRODUZIONE: Circa 700/1000 bottiglie da 50cl. a seconda dell’annata.

ABBINAMENTO ENOGASTRONOMICO: Complesso, variabile all'annata e all'invecchiamento, non pone limiti all’immaginazione, ottimo solo da meditazione; anche senza abbinamento.

VISUALIZZA LA SCHEDA DEL PRODOTTO