Appassito dell’Annunciata

25,00 

100% Incrocio Manzoni
Prodotto con le uve dei vigneti adiacenti al Convento della Santissima Annunciata a quasi 800 metri di altitudine, l’appassito dell’Annunciata è uno dei fiori all’occhiello dell’Agricola Vallecamonica, oltre ad essere storicamente il primo passito prodotto in Vallecamonica. Disponibile unicamente nel formato da 500 ml.

Appassito dell'Annunciata 2016

Quando ne ho capito le radici mi è sembrato possibile.
Il tempo ne ha fatto realtà, l’emozione spetta a voi.

ZONA DI PRODUZIONE: Le uve provengono dai vigneti terrazzati dell’azienda posti tra 600 e 800 metri s.l.m. nel comune di Piancogno adiacenti al Convento della Santissima Annunciata. Zona conosciuta fin dal XV secolo per la produzione di vini di qualità.

TIPOLOGIA: Vino ottenuto da uve appassite.

UVAGGIO: 100% Incrocio Manzoni, questo vitigno è stato ottenuto dall’agronomo Luigi Manzoni, docente presso l’Istituto Agrario di Conegliano tra gli anni 30′-35′. Nasce dall’incrocio fra Riesling Renano e Pinot Bianco per semplice impollinazione.

FORMA D’ALLEVAMENTO E SUOLO: Guyot basso (circa 40cm altezza terra), 7000 ceppi per ettaro a prato inerbito, pendenza media 30%. Sabbie drenanti superficiali, infiltrazioni di argilla, in profondità presenza di rocce sedimentarie ricche di fossili marini.

GRADAZIONE ALCOLICA: 10/13% VOL.

ZUCCHERI: 120-200 grammi litro.

VINIFICAZIONE: La raccolta avviene manualmente in piccole cassette da 5 kg circa, la vendemmia si protrae per un mese, settimanalmente in più fasi, variabili in base all’annata. E’ importante avere uno stato sanitario delle uve pressoché perfetto. L’appassimento senza forzature (non usiamo ventole o deumidificatori) in fruttaio, ha una durata variabile tra 60/90 giorni, successivamente avviene la pressatura pneumatica. Il mosto ricco di zuccheri concentrati viene fatto decantare a freddo, questo permette di scegliere la parte migliore per la fermentazione alcolica che avviene ad opera di lieviti indigeni in acciaio e barrique di rovere. La durata è lenta con temperatura regolata dall’azione coibentante naturale del legno, l’affinamento prosegue per 12 mesi a contatto delle “fecce nobili” con agitazione mensile, operazione detta batonnage. Il vino stabile quasi naturalmente è pronto per la bottiglia e dopo 3 mesi alla vendita. Non svolge fermentazione malolattica.

PRODUZIONE: Circa 1000 bottiglie da 50cl. Viene prodotto solo in annate favorevoli.

ABBINAMENTO ENOGASTRONOMICO: Complesso, variabile all’annata e all’invecchiamento, non pone limiti all’immaginazione, ottimo solo da meditazione; anche senza abbinamento…

Riconoscimenti

Appassito del’Annunciata 2015

  • Vinibuoni d’Italia 2021: 3 stelle
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo shop